domenica 15 aprile 2018

Basilica di Sant'Ambrogio: Flora et decora 2018

Si tiene nei chiostri della storica milanese Basilica di Sant'Ambrogio l'ultimo evento di primavera a Milano, dedicato al rinnovo dei giardini e delle piante.


Nonostante lo spazio sia molto raccolto c'è un'ottima offerta di piante e fiori che difficilmente si può trovare altrove nel chiostro interno e nello spazio antistante, mentre lo spazio più grande intorno alla chiesetta di San Sigismondo ospita lo spazio dedicato al giardino come intesto come arredamento, alla casa e all'alimentazione restando in tema di prodotto naturale e di qualità.

Hanno attirato di più l'attenzione dei visitatori le piante come la Felicia Amelloides Tara proposta dall'Azienda Agricola Angelo Paolo Ratto, una pianta che arriva dal Sud Africa è che forma come dei cuscini di margherite azzurre, pianta resistente alla siccità.
L' Aquilegie, sono piante erbacee perenni, hanno fogliame leggero e finemente diviso, fiori leggeri con lunghi speroni colorati di bianco, azzurro, giallo, rosso, rosa, lilla, viola e avorio,  è un genere di piante della famiglia delle Ranunculaceae.
La Dicentra spectabilis chiamata anche cuore di Maria, una pianta erbacea perenne teme solo il freddo e il vento ma riesce a resistere anche nei balconi di città se ben riparati, viene proposta dall'azienda Peccato Vegetale la Dicentra Spectabilis Valentine.
Il fico dell'amore proposta dall'azienda Oioli Francesco azienda specializzata in alberi da frutto, per antonomasia il fico con i suoi frutti è il frutto dell'amore ma anche della dolcezza .


Per gli agrumi la Floricoltura Chiaravalli ha presentato i calamondino, la limetta dolce romana, il limone carrubaro, il cedro, arancio amaro del Gargano.

Interessanti due varietà di fragole proveniente dall'America come la fragola bianca (pineberry, fragola ananassa) e la fragola  yellow wonder (gialla) proposta dalla Floricoltura Taricone Graziella che invece come ortaggi ha proposta pomodori blu, il pomodoro ananas, il canestrino di Lucca, cetriolo dei maia.
Ho visto anche la Mizuna che ho trovato su un altro blog, come insalata misticanza orientale.



Le viole sempre della Floricoltura di Graziella bellissime sia le viole radianti che le viole della collina dei conigli che arrivano dal Giappone i cui petali per lunghezza e forma ricordano le orecchie dei conigli.


Nella parte invece decora tante cose per la casa, il giardino e il palato dall'olio extra vergine d'oliva che viene dalla zona di Cesena Rimini, il cidro naturale, spezie, taralli. le patate antiche e rare della Paysage  a Manger, dell'agricoltura ai piedi del Monte Rosa in Val d'Aosta. 
Per saperne di più : Flora et labora dal 13 al 15 Aprile Basilica di Sant'Ambrogio, Milano

Ringraziamento a Garden Club Milano Scuola di Ikebana per la prima foto.

giovedì 12 aprile 2018

Giardini d'Agrumi 2018, Gargnano sul Garda (BS) dal 14 al 15 Aprile

Si tiene questo fine settimana a Gargnano (Bs) sul lago di Garda, l'evento Giardini d'Agrumi. Può a molti sembrare originale ma la sponda del Lago di Garda tra Salò e Limone del Garda è stata nota per molti anni in passato per la coltivazione degli agrumi, tanto che è stata la fonte di sostentamento di tutta questa parte del lago.
Un attività che ha lasciato un impronta sull'economia, sul territorio e sul paesaggio che è visibile ancora ai nostri giorni, grazie al recupero delle vecchie limonaie.
L'evento sarà articolato da più parti, tra le più interessanti:
- un esposizione presso il chiostro di San Francesco della tavola pomologica di agrumi gardesani, dei storici attrezzi utilizzati per l’agrumicoltura unita a una mostra fotografica: Agrumi, dal fiore al frutto 
- da un percorso pedonale alla scoperta degli Antichi Giardini d’Agrumi (Limonaia La Malora, Limonaia Villa Giulia, Limonaia del Crocefisso), aperti in esclusiva per l'evento.
- Giardini d’Agrumi in barca per godere del paesaggio delle limonaie dal lago.
- Mercato dedicato agli agrumi, protagonisti i prodotti del territorio e dell'artigianato locale.


Come arrivare a Gargnano in Battello: con la Navigazione del lago di Garda, si parte da qualsiasi cittadina sul lago, per esempio da Sirmione impiega 1h20, una piccola minicrociera sul lago di Garda. 
Come arrivare a Gargnano in treno+ bus: si arriva con il treno fino alla Stazione di Brescia di fronte alla stazione ci sono gli Autobus S 202 della Linea Brescia Salò Gargnano che portano in 1h30 a Gargnano. 
Come arrivare a Gargnano in auto  uscire a Desenzano e prendere la direzione Salò. Di qui, prendere la direzione Riva del Garda. Dopo circa 15 km, si trova Bogliaco, poi Villa e poi Gargnano Centro. 
Mangiare a Gargnano: per l'occasione 15 ristoranti di Gargnano propongono Giardini di Agrumi a tavola , dei menù con utilizzo d'agrumi ( limone, cedro, arancio, pompelmo, bergamotto) ma anche di pesce di lago, mi sono trovato bene nella Trattoria San Martino, Ristorante Sostaga e Ristorante la Tortuga.
Informazioni: Terra e Sapori Giardini d'agrumi 2018, 14 Aprile e 15 Aprile .

mercoledì 11 aprile 2018

Festa dell'Asparago Istriano 2018 dal 21 Marzo al 13 Maggio, Istria (Croazia)

Si svolge nella penisola dell'Istria, l'evento per gli appassionati gourmand, le Giornate dell'Asparago Istriano, fino al 13 Maggio. 
In quella parte dell'Istria Nord occidental molto vicino alla città di Trieste e che coinvolge i comuni di Umag, Brtonigla, Buje, Zambratija, Savudrija, Mojan e Novigrad
Le giornate dell'Asparago Istriano sono una motivazione per una gita di un giorno per chi abita in zona oppure l'occasione per un weekend in quell'estero vicino e familiare, la distanza tra Trieste e Umag/Umago è di appena 40 km.
Per l'occasione tutti i ristoranti propongono un menù a base d'asparagi selvaggi locali, abbinandoli a tutto pasto con carne, con pesce, con verdure come insalata di polipi con asparagi, carpaccio d'asparagi, zuppa d'asparagi, pljukanci agli asparagi, Pljukanci "rustica" con asparagi e prosciutto crudo istriano, pasta con pesce e asparagi, risotto con asparagi, frittata con asparagi, ravioli ripieno di granchi e crema d'asparagi, gnocchi d'asparagi, filetto di maiale primavera agli asparagi, crema di gelato d'asparagi e frutta candita.
Ricordate sono asparagi selvaggi istriani, lunghi e sottili, che vengono raccolti sul territorio con grande pazienza da mani esperte, che hanno un gusto e un'aroma più forte e intenso rispetto all'asparago coltivato. Gusto e salute, è uno degli alimenti naturali ricco d'inulina.
Un fine settimana all'insegna della buona tavola ma anche l'occasione di giornate all'aria aperta, le prime sfide in bicicletta in particolare su quel fantastico percorso lungo il mare tra Umago e Novigrad
Il percorso in bicicletta più ambito è la Parenzana, sull'ex tratta ferroviaria Parenzo Capodistria Trieste.



Ricordate il 29 Aprile a Novigrad / Cittanova c'è la Festa dell’asparago nel suggestivo Parco del Vescovato cittanovese, nel cuore del centro storico della città, ai piedi del campanile e dei pini centenari,potrete degustare saporiti piatti a base di asparagi selvatici le due specialità locali sono il risotto di asparagi con frutti di mare e la zuppa di asparagi. Potrete inoltre conoscere i prodotti locali come di qualità come: olii extravergini d’oliva, formaggi freschi e stagionati, salumi e dolci artigianali.

Se volete stare sul mare è più consigliabile fermarsi nei paesi di Savudrija / Salvore, Zambratija, Umag /Umago se invece volete stare più in collina nella zona del Vino, il paese di Buje è la zona ideale.
Arrivare in auto in Istria da Trieste ci si dirige verso Koper Capodistria, in territorio sloveno proseguire fino al confine tra Slovenia e Croazia di Kaštel-Dragonja oppure Plovanija-Secovlje ed entrate immediatamente nell'area di Umag (Umago) - Novigrad (Cittanova).
Arrivare con i mezzi pubblici in Istria: non è molto comodo i treni portano a Fiume / Rijeka più comodo gli autobus dalla Stazione degli Autobus di Trieste, di fronte alla stazione Ferrovia tutti i giorni più autobus portano a Umag in più o meno 1,30h di tragitto

I ristoranti della Festa dell'Asparago Istriano dal 21 Marzo al 13 Maggio

Umag
Canova, Gornji Babici 12a, +385 52 756 141
Bušcina Bušcina 18, Umag +385 52 732 088
Melon Bujska 11, Umag +385 52 720 843
Konoba Nono Umaška 35, Umag +385 52 740 160
Rustica Sv. Marija na Krasu, Umag +385 52 732 053
Toni Siparska 8, Umag +385 52 759 570
Brtonigla
Food & Wine Primizia,Srednja ulica 2, Brtonigla +385 52 725 000
Morgan Bracanija 1, Brtonigla +385 52 774 520
Silvano Marconi 10, Brtonigla +385 52 757 905
Zambratija
Villa Vilola, Umaška 2a, Zambratija +385 52 759 940
Novigrad
Gatto Nero, Zidine ul. 10, Novigrad +385 52 255 555
Giovanni, Stancija Rosello, Novigrad +385 52 757 122
Libeccio, Rivarella 19, Novigrad +385 52 555 600
San Bendetto,Dajla 35, Novigrad +385 52 735 484
Tomato Rotonda ul. 2, Novigrad +385 99 575 7650
Buje
Igor, Kaštel 120e, Buje +385 52 777 131
Lux Casinò Hotel Mulino Skrile 75a, Buje +385 52 725 300
Pjero,Kremenje bb, Buje +385 52 779 200
Bassanese, Kaštel 125, Buje +385 52 756 293
Rondo,Trg J.B.Tita 6, Buje +385 52 772 898
San Servolo, Momjanska 7, Buje +385 91 477 2400
Sergio, Digitronska 21, Buje  +385 52 772 005
Savudrija
Porto Salvore Savudrija 5, Savudrija +385 52 759 213
Momjan
Stari podrum, Most 52, Momjan +385 52 779 152

domenica 8 aprile 2018

Fiori e sapori sul Naviglio Grande a Milano

Con l'avvicendarsi della primavera si moltiplicano in tutte le città le iniziative per adornare con la nuova stagione i nostri balconi e i nostri giardini.
A Milano come ogni anno appuntamento sui Navigli per la fiera Fiori e Sapori per tutta la giornata di Domenica dalle ore 9,00 fino alle 18,00.




Un anno particolare con ancora le temperature medio un po al di sotto delle media stagionale, una primavera in ritardo, così anche l'offerta di piante in questa fiera è stata più contenuta del solito.
Grande spazio alle erbe aromatiche dal classico basilico genovese alle diverse varietà di salvia e timo. Tra i fiori le violette hanno colpito moltissimo i visitatori, come le clematis, le nomesis (il fiore dei poeti), le calle, le margherite multicolori, anemoni, rose, alberi di prugne e ciliegie, grande ritorno dei garofani da qualche anno un po' dimenticati quest'anno ne abbiamo visti di molto belli.




Non sono mancanti i sapori come i produttori di zafferano della Val Camonica, l'associazione dei asparagi coltivatori della Provincia di Piacenza, produttori di riso di Casale Monferrato e di Nocciola tonda e gentile delle Langhe, della liquirizia della Calabria.


Una domenica all'insegna del relax nella propria città, anche questo è turismo lento.
Fiori e Colori sul Naviglio.
Prossimo appuntamento Domenica 7 Ottobre